Vita | La finestra sui sogni della casa di Pack Chong

E così, dopo aver fatto schioccare nell’urto le 2 bottiglie di birra Singa da 33 cl, ed esserci accesi quelle 2 così gustose sigarette, ripresi a parlare in tromba:
– Non si è mai anziani maaaaan, si diventa solo più saggi, anche il corpo fisico quando si è felici e in sintonia con la propria anima ed i propri sogni invecchia più lentamente. E qui che sei inondato dall’amore dell’intero Universo e di Dio. Aod ascoltava il mio inglese basico che quando parlo in filosofese diviene incredibilmente più orecchiabile rispetto ad altre argomentazioni relativamente più complesse. E Aod disse
-“Yes man! Is really true, but sometimes not simple”-
Tiri di sigaretta, sorsate di birra e snaks spazzatura fermavano a tratti l’impeto poetico che mi era preso, poi riprendevo col mio tono monotono, profondo e “folle”. Lo considero a tratti folle perché quando parli di filosofia, amore, Dio, Universo, natura, e ti domandi il perché della vita qui, quale sia la missione di ognuno di noi, ecco, a volte ti fermi e pensi :” ma che cavolo sto dicendo? Ma mi son bevuto il cervello o forse sono davvero partito per la tangente? Tu che parti in un’evoluzione spirituale e molti altri che non lo fanno non ti capiscono più, ma poi ti rassicuri quando vedi che molti altri ancora ti sanno leggere benissimo perché sono partiti pure loro. Ahahah
Quando medito uso l’immagnazione e vado a visualizzare paradisi naturali qui sulla terra, poi esco dall’atmosfera terrestre fino a spingermi nel più lontano e profondo Universo. E’ magia divina pura. Tutto si compie in armonia con i tuoi desideri e a volte quando smarrisci un po’ la strada e pensi
negativo, noti subito che quell’armonia si smana e devi recuperare il tuo centramento. La vita è evoluzione e al di la delle nostre paure si possono realizzare grandi cose, le paure diventano alleate poiché ti indicano che qualcosa di grande e innovativo può entrare nella tua vita. Dunque ringraziale e prosegui oltre di esse. Diedi di nuovo fuoco alle polveri di stelle:
-“Bene Aod fucking man! (perchè amichevolmente e a vicenda, spesso ci piace apostrofarci con questo scurrile nomignoolo) Il 5 maggio di troverai in Italia! sarai li con la donna che ami e che ama te, e sarà un momento importante per entrambi. Lei presenterà la sua arte alla Biennale di Venezia, e spesso ringrazio la vita anche per il fatto di aver conosciuto una persona così interessante come lei, tramite la tua amicizia. E tu scoprirai per la prima volta nella tua vita il tuo Paese preferito, l’Italia. E’ pazzesco, da non credere, già 2 anni fa quando ti conobbi per la prima volta all’ostello di Bangkok mi parlavi della tua mania per l’Italia, per i film come “Il Padrino”, per l’architettura e la storia d’Italia, e per la Juventus.
Si Aod il Thailandese mi rendeva orgoglioso di essere italiano e sognavo per lui un’avventura nel mio Bel Paese il prima possibile, magari insieme. Tuttavia in quest’occasione non era possibile poiché il mio viaggio di ritorno era gia programmato per giugno come ogni anno. Ed era incredibile il fatto che malgrado tutti i thailandesi seguissero per lo più i campionati di calcio spagnolo e inglese, lui fosse un tifoso della Juventus, come me. Tutto davvero intriso di “Coincidenze”, come “Coincidenze” è il nome dell’ostello dove ci conoscemmo, e come “Coincidenze” era il titolo del libro che avevo nel mio zaino quel primo giorno in cui c’incontrammo (autore di Deepak Chopra).
E ancora continuai rischiando di nausearlo con la mia petulanza, malgrado fosse un ottimo ascoltatore:
.” Aod ci preoccupiamo del futuro, dei lavori da fare, del business e dei soldi, e non viviamo la magia del presente, addirittura godendo dei frutti che giungono a noi dal nostro passato! E guarda dove siamo, qui sotto questo cielo stellato della campagna tropicale thailandese, in questa casa da film in legno e pietra, meravigliosa. Geki e uccelli intorno a noi, farfalle dalle sembianze aliene e dalle fantasie cromatiche spaziali, libellule che volano scattose e inquiete annunciandoci l’arrivo della pioggia di un nuovo temporale tropicale. Qui sulla nostra destra questo imponente albero di Mango, che proprio in questi giorni ci regala i suoi deliziosi ed energetici frutti verdi fuori e gialli dentro. Siamo pienamente connessi Man! Aod abbiamo visto come funziona no? Essere positivi, regalare sorrisi, chiedere tutto ciò che si desidera a Dio che prontamente te lo regala; ma mentre l’Universo si mette in moto per procurarti ogni opportunità che ti serve sul tuo cammino, noi dobbiamo amarlo sto diavolo di Dio!



Bene, vuoi un cambiamento nella tua vita? E’ già in arrivo se confidi nell’infinito potere della tua mente, dei tuoi sogni, della magica attività di connettersi con la fonte universale attraverso la meditazione. Sai una cosa è certa, Dio non è scemo! E sicuramente si chiederà spesso come mai gli esseri umani cadano così facilmente nei suoi giochini che utilizza per testare la loro fede.
Ahahah! Si chiederà come mai non chiediamo le cose che desideriamo solo una volta, per poi vivere in gioia e comunione con gli altri esseri umani e con tutto il resto del creato. Perché ci danniamo, ci ammaliamo, non cambiamo le cose che vogliamo cambino, sol seguendo l’istinto e la voce interiore? Perché ci facciamo bloccare da una cosa che noi stessi abbiamo inventato, cioè la bramosia di far soldi, diventare potenti, possedere più che essere? Se non abbiamo queste cose dal così basso livello energetico siamo infelici e immobilizzati! E infatti… Noi che stiamo li ad angosciarci e spesso ammalarci quando Dio è a nostra disposizione e si manifesta in ogni cosa che c’è intorno a noi, infinito creatore che può regalarci tutto quello che desideriamo. Non è forse anche dentro di noi il Dio Universo, stessa sostanza, stessa infinità. Perché essere tristi?
E vedere Aod che dopo aver ascoltato attentamente, mi guarda negli occhi e mi sorride, completa l’opera. Nella vita le ingiustizie sono infinite, ci si chiede perché se Dio è amore e vuole la pace ci siano tante guerre, perché tante vittime innocenti, perché un bambino piccolo muoia, ecc ecc… Ma se ci fosse già ora, qui sulla Terra il Paradiso per tutti, come potremmo scegliere? Dobbiamo scegliere se stare dalla parte della felicità, della positività, dell’amore, del successo che rende liberi e che condividiamo col prossimo e con la natura tutta, oppure nell’opposto. Per quel che riguarda coloro che in questa vita qui soffrono o sono vittime di fatti che noi reputiamo gravi ingiustizie, sicuramente il Dio universale riserverà lor un posto privilegiato, mi piace pensarla così! Le loro anime probabilmente voleranno in paradisi meravigliosi, o nella vita successiva in altre dimensioni o pianeti, chissà! In ogni caso lasciamo fare a lui e fidiamoci. Tuttavia l’istinto non mente, segui il tuo istinto e i tuoi sogni, usa l’infnito potere della tua mente per realizzarli, ama!

 

Sharing is caring...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestShare on Google+Email this to someonePrint this page
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *