universethankyou



♥ Quando meditiamo esplodiamo un’energia enorme perché spingiamo il nostro sub-conscio e quindi la nostra anima ad una distanza fisico-temporale incalcolabili. Separando la vita reale e materiale con quella spirituale possiamo, attraverso la meditazione, sentirci in contatto con il nostro “sé superiore”. Iniziamo ringraziando istintivamente la vita e tutte le cose meravigliose del mondo che ci circondano, visualizziamo i nostri cari, sia amici, sia familiari, e connettiamo il nostro cuore con il centro della Terra. Da qui ci concentriamo sulla ghiandola pineale (terzo occhio) e viaggiamo ancora con la fantasia. Siamo un corpo di luce, infinito e così iniziamo a volare su, fino al centro del Sistema Solare. Visitiamo e amiamo ogni pianeta del nostro Sistema, poi ogni stella della Via Lattea, poi sempre più lontano fino alle colonne della creazione universale. Viaggiamo tra nebulose e quasar, tra stelle più grandi milioni e milioni di volte il nostro Sole, ci sentiremo infiniti e uniti ad una grandiosità così infinita che realizzeremo finalmente una cosa “Siamo in contatto con Dio, siamo Dio, siamo amore infinito e tutto ciò che ci circonda”… Ora possiamo ringraziare Dio, ringraziare noi stessi, e chiedere tutto il successo, l’amore, la felicità, la salute, tutto ciò che vogliamo. Riconosciamo nei semi già presenti nella nostra vita i volani per raggiungere ogni nostro obiettivo, ci poniamo la sfida di tagliare i rami secchi, situazioni, persone, cose che ci buttano a terra e ci risucchiano le nostre energie migliori. Siamo felici e vinciamo! ♥

 

 

Sharing is caring...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrShare on LinkedInPin on PinterestShare on Google+
Email this to someonePrint this page
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *